Fotografie di un Matrimonio a Milano


Un matrimonio nella splendida cornice milanese, raccontato dal fotografo di matrimonio a Milano Devid Rotasperti, per restituire nelle immagini le luci, i colori e le emozioni dell’evento di Chiara e Massimo, in una calda giornata di fine maggio…

Appeso alla gruccia, in una camera del BoscoloHotel di Milano, c’è l’abito da sposa firmato Vera Wang che attende di essere indossato. Tutto è sospeso nell’attesa, mentre parrucchiera e truccatrice si muovono con delicatezza intorno alla figura della sposa. Al termine dei preparativi, Chiara è una donna eterea, decisamente glamour e molto chic. Capelli castani raccolti in un perfetto chignon e un trucco naturale si sposano con l’abito principesco che la ragazza ha scelto per il giorno del sì. Il modello ha un bustino con scollo a cuore ed è realizzato con una sovrapposizione di pizzo chantilly e macramè. Il lungo bustino, cinto da un lungo nastro di velluto color avorio, evidenzia il punto vita della sposa, sottolineato da una gonna vaporosa, realizzata con morbidi strati di tulle. Raffinato il giacchino in pizzo chantilly,una creazione della sposa in collaborazione con l’atelier di Antonella del Brusco (esclusivista Vera Wang), per un effetto elegante e raffinato! L’abito è completato da quattro metri e mezzo di velo in tulle di seta, con bordo ancora in pizzo. “Ho sempre sognato un abito da sposa importante – racconta Chiara – e dopo una lunga ricerca, ho indossato questo modello, di cui mi sono subito innamorata!”

D’altronde la lunga ricerca è stato il fil rouge immortalato nelle fotografie delmatrimonio a Milano: Chiara ha infatti letto molti siti di blogger americani, per trovare gli spunti giusti per l’evento. Dai tovagliolini con la scritta “All we need is love” alle cannucce rosa a righe bianche, stile anni Cinquanta, nulla è stato lasciato al caso.

Fondamentale la fiera di Londra dedicata al Wedding, a cui la sposa ha partecipato in cerca di ispirazione per un matrimonio curato, elegantissimo e decisamente su misura. Inglese è l’auto che ha accompagnato la sposa sul sagrato della Chiesa di San Fedele, una Bentley degli anni Sessanta, così come british era l’abito indossato da Massimo, lo sposo, che ha atteso Chiara abbottonato in un elegante mezzo tight blu.

Quando l’auto ha fatto il suo ingresso in piazza, il tempo si è fermato per un istante. Nelle immagini del fotografo di nozze Devid Rotasperti, protagonista è ora la sposa, una figura eterea che avanza sicura al braccio del padre.
Tre damigelle d’onore, in abito lungo, entrano nella chiesa decorata con rose bianche, candide peonie – come quelle scelte per il bouquet – e morbide ortensie per un effetto total-white. Un effetto che svanisce dopo il lancio del riso, quando gli sposi si avviano verso Villa Acquaroli, dove mise en place e decorazioni hanno il colore del rosa e dell’oro!

Tema del ricevimento è il golf, di cui lo sposo è un grande appassionato. Così le fotografie di reportage hanno immortalato il tableau mariage, un green con tanto di buche e bandierine, e i tavoli contrassegnati con il nome dei campi da golf più famosi del mondo. Il tavolo degli sposi? Il Nirwana Bali, in Indonesia, il campo su cui gli sposi hanno giocato insieme quando erano fidanzati. Di Chiara anche l’ideazione del monogramma stampato sulle palline da golf, e sulla torta sapientemente disegnata dalla sposa e realizzata dalla pasticceria Ramperti.

Se si conosce la storia di Chiara, non stupisce la bellezza del matrimonio. Perché la sposa racconta che fin da bambina sognava il grande giorno, appuntando ogni idea su un quaderno segreto. “Per l’evento ho trovato molte idee nuove e oggetti ordinati direttamente dall’America – conclude Chiara -, ma il mio quaderno è stato comunque utile per spunti a cui non ho rinunciato!”

Qualche curiosità: l’abito della sposa, del brand Vera Wang e completato da sandali argentati firmati Jimmy Choo, è lo stesso modello indossato da Kate Hudson in “Bride Wars”.
Per il matrimonio, gli sposi hanno offerto agli ospiti un cocktail di Singapore (Singapore Sling), città dove Massimo ha chiesto a Chiara di diventare sua moglie. Per chi volesse provarlo, qui c’è laricetta:

Un’idea nuova da gustare… brindando agli sposi!

Cinque idee da ricordare:


 

  1. L’immagine coordinata della sposa: pettinatura, abito e bouquet devono esaltare l’immagine della sposa e tutto deve essere in sintonia. Un abito importante dovrà abbinarsi dunque ad un bouquet degno di nota.
  2. Le bomboniere di Ladurée. Chiara e Massimo hanno scelto deliziosi macaron per ricordare il giorno delle nozze, nei gusti del lampone, limone, bergamotto, cioccolato e fiori d’arancio!
  3. Il cambio d’abito per il ricevimento serale: Chiara ha sciolto i capelli e tolto il giacchino, lasciando le spalle nude, mentre Massimo ha optato per uno smoking blu da indossare dopo il mezzo tight.
  4. Total-white per la cerimonia ecolore per il ricevimento: un modo sicuro per sottolineare l’inizio della festa dopo un momento di rigore.
  5. La personalizzazione dell’evento: siate curiose! Cercate su siti internet e blog le ispirazioni necessarie per un matrimonio curato nel dettaglio e assolutamente a misura della coppia.

Abito Vera Wang (di cui ha l’esclusiva l’Atelier Antonella Del Brusco)
Scarpe della sposaJimmy Choo
Allestimento floreale:Coral, di Paola Roganti e Tiziana Temporali
Location:Villa Acquaroli
Bomboniere:Ladurée
Torta:Pasticceria Ramperti
Partecipazioni:L’Idea Grafica
Location per i preparativi:Boscolo Hotel
Wedding coordinator:Angelo Lorenzi
Abito delle damigelle:Pronovias

PER RICEVERE UN PREVENTIVO INSERISCI IL NUMERO DI TELEFONO O LA TUA MAIL, VERRAI RICONTATTATO AL PIÙ PRESTO.

Email o telefono*

Accetto i termini di utilizzo

*Campo obbligatorio


Share on Facebook0Tweet about this on Twitter